Lo avevano detto i Maya

Sono pochi gli eruditi a conoscenza del fatto che, oltre al più famoso Calendario Maya, la cui fallacità è stata dimostrata dall’imparziale scorrere del tempo, ne esiste un secondo dalle differenti caratteristiche.

Questa versione, indicata in pittogrammi come “Allocco-moneta-oro-pozzo”, e pronunciabile nei fonemi recuperati dagli enologi (non è un errore) dopo vasti studi sulle popolazioni autoctone dell’Alta Langa (non è un errore) come “Vahrnt Koveer”, si è dimostrata di gran lunga più attendibile prevedendo, tra le altre cose, il famoso inverno più freddo di tutto il 2016 e la sorprendente coincidenza per cui il ventesimo secolo sarebbe stato composto da 100 anni esatti, come successe per il decimo secolo ben mille anni prima!

Noi di uBC Magazine, non certo adusi alla superstizione, siamo rimasti scossi nello scoprire che il Calendario Maya “Vahrnt Koveer” tra le altre cose ha predetto che il numero di luglio sarebbe uscito non il 01/07/2017, ma bensì il 07/07/2017!!

Non ci si può opporre al fato!

– Ma che, ma per sul serio avevamo predetto questo?
– Ma va, sono i soliti cazzari. Se ne sono andati in vacanza!

La Redazione

"La redazione può esistere o non esistere, ma non potrete mai verificarlo! Il gatto di Schrödinger ci spiccia casa!"

In base ad una direttiva europea ed alle indicazioni del garante privacy, è necessario il consenso prima di conservare cookie nel browser. Continuando a navigare in questo sito si acconsente ad usare cookie anche di terze parti. Se pensate che questa informativa sia inutile, beh, questa è una sensazione abbastanza comune... ma è un obbligo di legge lo stesso. Scusate per il disturbo. Per ulteriori informazioni cliccate qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi