In ricordo di Federico Memola

Ieri, 8 dicembre 2019, ci ha lasciati Federico Memola.
La redazione di uBC Magazine si unisce al ricordo di Daniele, che ebbe modo di incontrarlo in diverse occasioni e intervistarlo ormai 13 anni fa, nel pieno della sua attività.

Federico era una cara persona che ha saputo trasmettere della Casa Editrice Bonelli una immagine di grande apertura mentale e confronto senza filtri, con il mondo dei lettori, in un modo che fino a quel momento non era mai stato fatto.

In un’epoca in cui internet era agli inizi, lui non si è tirato indietro dall’abbracciare la sfida di trovarsi intorno ad un tavolo per una pizza in compagnia con dei perfetti sconosciuti con cui aveva intrattenuto fino a un momento prima, solo uno scambio di messaggi scritti dal computer di casa comunicando con loro all’interno di una mailing list nota a quel tempo col nome di Ayaaaak e di cui molti membri erano allo stesso tempo anche redattori di uBCfumetti.com.

Accadde nei primi anni di questo millennio, quando ancora non esistevano gli smartphone, e lui fece da apripista in questa nuova frontiera delle pubbliche relazioni di una Casa Editrice.

Dopo una prima pizzata in cui si trovò da solo con una quindicina di lettori, alla successiva cena di gruppo, felice dell’esperienza personale vissuta, riuscì a portare con se altri 8 colleghi fra disegnatori e sceneggiatori.

In quella seconda occasione le proporzioni fra autori bonelliani e lettori, fu nel rapporto di uno ad uno e questo ha poi aperto le porte a molte altre iniziative a cui altri autori si sono resi disponibili, fra cui la creazione dell’Associazione Amys dei lettori amici di Martin Mystére.

Sempre Federico, finché fu parte del team della Bonelli, si rese disponibile per accogliere membri di uBC negli uffici della redazione di Via Buonarroti, per lascarsi intervistare e consentire interviste ai suoi colleghi.

Non possiamo quindi che avere di lui come persona un bellissimo ricordo per la sua umanità e di lui come autore un bel ricordo per la sua fantasia e voglia di divertire.
Rivolgiamo alla moglie Teresa e la sua famiglia il nostro più sentito cordoglio.

 

La Redazione

"La redazione può esistere o non esistere, ma non potrete mai verificarlo! Il gatto di Schrödinger ci spiccia casa!"

In base ad una direttiva europea ed alle indicazioni del garante privacy, è necessario il consenso prima di conservare cookie nel browser. Continuando a navigare in questo sito si acconsente ad usare cookie anche di terze parti. Se pensate che questa informativa sia inutile, beh, questa è una sensazione abbastanza comune... ma è un obbligo di legge lo stesso. Scusate per il disturbo. Per ulteriori informazioni cliccate qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi