80 Anni Bonelli | Le Anticipazioni di Nathan Never

Questo articolo è stato scritto per il nostro Pesce d’Aprile 2021 speriamo che vi divertirete a leggerlo quanto noi ci siamo divertiti a scriverlo

In occasione dei festeggiamenti per i suoi primi 80 anni la Sergio Bonelli Editore, dopo le consuete anteprime apparse sul sito nei primi mesi dell’anno, ha eccezionalmente concesso per alcuni personaggi ulteriori anticipazioni e indiscrezioni sui suoi progetti futuri.

Specifichiamo sin da subito che quanto segue contiene SPOILER. Quindi, proseguite la lettura a vostro rischio e pericolo.

Serie regolare e albo del trentennale

La serie regolare sarà affidata alla penna di Michele Medda per quasi tutto il 2021, salvo sporadiche eccezioni.

Questi, coadiuvato ai disegni da Simona Denna, Elena Pianta, Massimiliano Bergamo, Andrea Cascioli e Rosario Raho, farà tornare in scena Andy Havilland, questa volta al soldo dei pretoriani (spalleggiati da Mr Alfa?), per poi svelarci che Hadija Hab’ Ahmal non è morta per sua mano ma è ancora viva, priva di memoria e prigioniera su Marte.

Evoluzioni anche sul piano politico per il già annunciato ciclo estivo di storie, con Nathan Never che viene allo scoperto, e il suo accordo di Tergeste con Elania diventa un passaggio ufficiale di consegne. Nathan è il nuovo capo dell’Agenzia Alfa, e come tale inizia la scalata al corpo dei Proconsoli, per creare un’entità giudiziaria completamente nuova che inglobi e superi le agenzie di sicurezza e vigilanza.

C’è spazio ancora per il ritorno di Edward Reiser che si presenta all’improvviso alla porta dell’Agenzia: pur essendo un essere umano, condivide tutti i ricordi di Darver e di Elania. Cosa ha a che fare questo con la versione robotica di Martin Mystère, finalmente decisosi a uscire dal suo lungo eremitaggio?

Per il “bis” del trentennale invece Bepi Vigna, dopo averne solo suggerito l’idea nel n. 337 “Il passato è una terra straniera”, finalmente ci conferma che Nathan è figlio di Aristotele Skotos.

La storia sarà disegnata da Germano Bonazzi ed avrà eccezionalmente tre cover: la regular di Sergio Giardo e due Variant, una di Claudio Castellini ed una di Roberto De Angelis.

Da sfondo a tutte le storie di questo 2021 ci sarà poi la crescente tensione tra la Terra e Marte che porterà ad un nuovo sconvolgimento che avrà inizio in una nuova saga dai primi mesi del 2022: una sorta di Guerra Fredda che graviterà intorno alla realizzazione di un potente generatore elettromagnetico capace di alterare in maniera permanente la struttura stessa del Sole.

Se Marte rimarrà quasi illeso dall’impiego di questo mostruoso ordigno, la Terra ne uscirà completamente stravolta: il cambiamento climatico generatosi renderà infatti quasi invivibile le città dell’emisfero Boreale. Le Nazioni unite ed il Consiglio di Sicurezza azzereranno nuovamente la datazione del calendario.

Speciale Nathan Never e Asteroide Argo

Ritorna la truppa dell’Asteroide Argo con una nuova avventura, scritta da Bepi Vigna e disegnata da Ivan Calcaterra, che chiuderà definitivamente il ciclo. La storia racconterà di come un’arma segreta dei Triekuu potrebbe inaspettatamente permettere all’equipaggio dell Asteroide Argo di far ritorno sulla Terra. Tale concreta possibilità si scontrerà però con il bagaglio di esperienze maturato all’altro capo dell’universo: poter tornare vuol dire anche voler tornare?

Sullo Speciale Nathan Never di fine anno, Michele Medda e Silvia Corbetta (con la collaborazione di Roberto De Angelis), riprendendo le fila di quanto narrato nel n.120 “Infiniti Universi”, ci racconteranno il come (e soprattutto il perchè) Nathan chiederà la mano di Legs.

Può una proposta così scioccante far vacillare l’indole di una persona, anche se si tratta dell’agente speciale più tosta di tutti?

In base ad una direttiva europea ed alle indicazioni del garante privacy, è necessario il consenso prima di conservare cookie nel browser. Continuando a navigare in questo sito si acconsente ad usare cookie anche di terze parti. Se pensate che questa informativa sia inutile, beh, questa è una sensazione abbastanza comune... ma è un obbligo di legge lo stesso. Scusate per il disturbo. Per ulteriori informazioni cliccate qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi