Mister No: un tentativo di cronologia

1956-1963

1956| Il ritorno in Brasile non fa perdere a Mister No l’abitudine di cacciarsi nei guai come nei n.196-198 (Belve umane), in cui per salvare il vecchio amico Dana Winter deve partecipare ad una tragica caccia all’uomo, o nei n.201-203 (Il complotto) in cui sventa insieme ad Esse-Esse un intrigo nazista in Paraguay. Assiste poi alla costruzione della nuova capitale federale Brasilia nei n.207-208 (Sentenze di morte) e incontra nuovamente dei Cangaçeiros nell’Almanacco dell’avventura 1994 (Capitan Vendetta).

1957| Nel n.241 (Vento rosso) la vita di Mister No cambia bruscamente quando si inimica la Legione dei Non-Vivi, una setta giapponese capitanata dal bieco Ishikawa. Inizia una lunga fuga di Mister No attraverso il continente americano, partendo dalla costa atlantica brasiliana nei n.242-243 (Squali) e passando per la Cuba pre-rivoluzionaria nel n.245 (Giochi pericolosi), per un terribile carcere messicano nel n.246 (Fuga dall’inferno), attraversando clandestinamente la frontiera con gli Stati Uniti nel n.250 (Frontiera), e raggiungendo New York per lo scontro finale con Ishikawa nei n.258-259 (Ritorno a New York). Mister No decide di stabilirsi a New-York, trova lavoro al “Killarney Rose Bar” dei suoi nuovi amici Harvey Fenner e Max Culver nel n.261 (Notte di morte), in attesa che il padre esca di prigione. Nel n.265 (L’inganno) festeggia il capodanno all’inaugurazione del “Village Vanguard”, il nuovo locale di Max Culver per il quale in seguito lavorerà come tuttofare.

1957: ritorno a New York
disegni di Roberto Diso, da Mister No n.259
(c) 1996 Sergio Bonelli Editore

1958| Mister No conosce lo scrittore Jack Kerouac nel n.266 (New York City blues). Una complicata vicenda di spie tra FBI, CIA e trafficanti di droga nei n.268-273 (Agli ordini della Cia) lo costringe a tornare prima del previsto a Manaus in Brasile dove oltre a nuovi guai trova un nuovo Piper e una nuova abitazione nei n.273-274 (Manaus). Il ritorno di Mister No a Manaus non è meno travagliato della sua partenza tra incarichi estremamente pericolosi in Venezuela nei n.277-278 (Uomini senza speranza), spedizioni nella foresta al fianco di misteriosi entomologi nei n.279 (La foresta dei misteri), naufragi fluviali nei n.284-285 (Tempesta sul Rio Amazonas), fino alla riappacificazione con il padre finalmente uscito dalla prigione avvenuta nei n.292-294 (Vent’anni dopo).

1959| John F. Kennedy si candida per le presidenziali americane e le conseguenze si notano anche nelle avventure brasiliane di Mister No nei n.305-306 (Sull’orlo dell’abisso), e soprattutto nei n.322-323 (Una foto che scotta), mentre il pilota nordamericano deve affrontare delle rivolte indigene nei n.307-308 (Juanito il ribelle) e una vendetta Yanoama nel n.309 (Caccia spietata). Mister No racconta a suo padre le vicende avvenute nella miniserie Mister No Le Nuove Avventure, con la lotta a Manaus contro la gang degli Impermeabili Bianchi. A quasi vent’anni dal suo arruolamento nelle Tigri Volanti Mister No ritorna in Estremo Oriente nei n.326-328 (Indocina), per un ciclo di avventure in cui partecipa alla costruzione di una ferrovia in Laos nei n.329-331 (Il risveglio del drago), e vendica l’assassinio di un amico in n.331-333 (Birmania misteriosa), prima che una lunga avventura tra Cia e Kgb alla ricerca di una testata atomica perduta lo riporti in Brasile nei n.334-341 (Allarme atomico).

1959: anche in Asia Mister No non perde il suo fascino
disegni di Stefano e Domenico Di Vitto, da Mister No n.336
(c) 2003 Sergio Bonelli Editore

1960| Il ritorno in Brasile avviene nel n.342 (Rio de Janeiro), mentre nei n.347-348 (Vendetta!) Mister No deve affrontare la vendetta di un vecchio nemico supportato da degli indios misteriosi.

1961| Dopo 10 anni dal suo arrivo in Brasile Mister No affronta nel Sertao una nuova rivolta indigena nei n.286-287 (Le notti di Bahia), ritrova l’indio Garay durante la costruzione della diga sull’Araçu nel n.320 (Il fiume maledetto), e guida una spedizione scientifica alla ricerca di piante medicinali in Perù nel n.321 (Territorio Jivaro).

 

Massimo Cappelli

Fumetti, fumetti, fumetti... mai fatto altro che leggere fumetti!

In base ad una direttiva europea ed alle indicazioni del garante privacy, è necessario il consenso prima di conservare cookie nel browser. Continuando a navigare in questo sito si acconsente ad usare cookie anche di terze parti. Se pensate che questa informativa sia inutile, beh, questa è una sensazione abbastanza comune... ma è un obbligo di legge lo stesso. Scusate per il disturbo. Per ulteriori informazioni cliccate qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi